Top

il valore della formazione per il branding: l’opinione di chi lavora nel brush industry

i workshop di cocchi&cocchi

il valore della formazione per il branding: l’opinione di chi lavora nel brush industry

in uno scenario in continua evoluzione come quello dell’industria 4.0, il primo prodotto da vendere è la propria marca, e per farlo è necessaria un’adeguata formazione al branding.

il nostro ciclo di workshop, il ruolo del branding nell’industria 4.0, nasce dalla necessità di illustrare a imprenditori e manager un metodo che dall’analisi dello scenario competitivo passa alla definizione del mondo valoriale del brand per arrivare a creare un’identità visiva coerente.

Francesca Tedeschini_boucherie borghi group

Francesca Tedeschini, marketing and communication manager di Borghi, ci ha raccontato cosa ne pensa dell’approccio proposto durante il corso e qual è il valore del branding per il settore del brush industry.

“il regalo da parte di Gloria e Davide che consisteva nella partecipazione a uno dei 3 incontri ha suscitato curiosità e interesse e ci ha spinti ad iscriverci anche alle altre due giornate.

rispetto alla classica lezione frontale, la formula del workshop è sicuramente più diretta e permette una maggiore interazione fra le parti, nonché scambi di punti di vista e opinioni sia tra relatori e uditori sia tra i partecipanti stessi. l’unico appunto che mi sento di fare è relativo alla durata. a mio parere andrebbe allungata almeno ad un’intera giornata di lavoro. data la densità degli argomenti, un solo pomeriggio è poco e alcune tematiche meritavano di essere approfondite.

l’approccio al marketing che è stato proposto, proprio perché fuori dai canoni tradizionali, è sicuramente interessante ma mi sento di dire che valga solo in parte, in quanto misurato sull’esperienza e sulla tipologia aziendale di clienti con cui si rapporta la realtà cocchi&cocchi.

per Borghi sicuramente questo approccio è in parte valido e mi riferisco soprattutto al lavoro che è stato fatto negli ultimi 3 anni. la nuova identità aziendale di Borghi (che ora fa parte di un Gruppo) e l’immagine coordinata che ne è scaturita è nata, sì da un‘analisi del driver (target e competitor) ma soprattutto dall’indagine che è stata condotta sulle figure che dirigono l’azienda, i loro bisogni, desideri e visioni.”

workshop-2

seconda edizione di workshop: 26 ottobre, 9 e 23 novembre. approfondisci il programma

Davide Cocchi

Lascia un Commento