Top

“guardarsi dentro senza filtri” un’azione di posizionamento raccontata da chi l’ha vissuta

boucherie borghi group | guardarsi dentro senza filtri

“guardarsi dentro senza filtri” un’azione di posizionamento raccontata da chi l’ha vissuta

marchio_Boucherie Borghi Group

quando abbiamo chiesto a Paolo Roversi, amministratore di Borghi s.p.a., di rispondere ad alcune domande sull’attività di posizionamento di marca fatta insieme, non sapevamo cosa aspettarci. le sue risposte ci hanno sorpreso, perché raccontano con chiarezza il valore di intraprendere un’attività di analisi prima di procedere alla creazione di immagini, forme e colori.

conosciamo Paolo già da tempo. insieme abbiamo creato la nuova identità di Borghi. questa volta dovevamo creare la brand identity del Boucherie Borghi Group. un gruppo internazionale che ha unito 2 imprese, Borghi e Boucherie, 150 anni di storia e più di 400 persone.

Boucherie Borghi Group_ brand identity

lui è stato a capo della squadra che per 18 mesi ha lavorato insieme a noi. abbiamo iniziato da un workshop che ha messo a confronto idee, valori e visioni dei vertici aziendali.

questo è il suo vissuto.

 

alyx cosa ha significato per voi sperimentarvi con il nostro approccio?

“per noi ha voluto dire mettersi a nudo, l’uno di fronte all’altro (Boucherie e Borghi), cercando di non nascondere durante l’analisi, nemmeno i difetti. questo ci ha sicuramente permesso di conoscerci e capirci meglio… meglio ancora di quanto non ci conoscessimo già. questa trasparenza reciproca, penso ci abbia poi permesso di studiare negli step successivi i reali messaggi che facessero trasparire al meglio le “personalità” delle nostre aziende, incluse le diversità che comunque ci caratterizzano.”

 

alyx lavorare in questo modo è stato molto impegnativo?

“devo ammettere di no, anzi, la modalità quasi “giocosa” alla quale siamo stati messi di fronte, per valutare le nostre caratteristiche primarie e non, ha fatto sembrare meno intensi i colori che stavamo usando per descriverci. da questo aspetto “leggero” penso ne abbia beneficiato la definizione e la nitidezza del quadro stesso che ne è risultato.”

 

alyx sentite che la brand identity creata vi rispecchi veramente?

“assolutamente sì. tra l’altro, nel nostro caso rappresenta un’identità già predefinita oggi per domani, come “di passaggio”, in quanto il nostro processo evolutivo come gruppo è appena cominciato, quindi siamo stati capaci di “vedere” come saremo, capendo quindi da quali step del brand passeremo.”

 

alyx qual è il più grande vantaggio che avete ottenuto da questa attività?

“l’essere riusciti a guardarci dentro, senza filtri, e l’esser riusciti a dare immagini, colori e slogan a quello che sentivamo di essere. la parte più gratificante comunque è stato vedere tutti i nostri collaboratori sia italiani che belgi, identificarsi nel messaggio e nell’identità che l’azienda ha presentato. questo è stato il riscontro indiscutibile della qualità del lavoro di analisi svolto a monte.”

Davide Cocchi

Lascia un Commento